Responsabile della comunicazione internazionale

L’orgoglio di contribuire a un grande progetto

Doris Holzer

In qualità di responsabile della comunicazione internazionale della Nuova ferrovia transalpina si adopera per far conoscere meglio, nei paesi situati sull'asse nord-sud, la politica svizzera di trasferimento delle merci: ritratto di Doris Holzer. 

Il percorso di Doris Holzer è variegato: dopo un apprendistato di commercio ed esperienze professionali in diversi settori, decide di proseguire la sua formazione e ottiene un diploma in economia aziendale alla Scuola universitaria professionale di Berna. Nel 2006 approda all'Ufficio federale dei trasporti, dove inizialmente si occupa del Rapporto annuale sullo stato dei lavori della Nuova ferrovia transalpina (NFTA).

Due anni più tardi, Doris Holzer diventa responsabile della comunicazione internazionale per la NFTA. «La politica svizzera dei trasporti è basata sul principio del trasferimento del traffico merci pesante dalla strada alla rotaia: la Confederazione investe quindi mezzi finanziari importanti per la costruzione della NFTA (vale a dire le gallerie di base del Lötschberg, del Gottardo e del Monte Ceneri). La comunicazione internazionale relativa a questo grande progetto è la concretizzazione di un mandato parlamentare all'Ufficio federale dei trasporti. Si tratta di un compito fondamentale, poiché la NTFA ha senso solo se completata dalle vie di accesso a nord e a sud. Per questo è necessario sensibilizzare i nostri vicini», spiega.

Concretamente, il lavoro di comunicazione contempla varie misure. Doris Holzer organizza ad esempio ogni anno un viaggio in Svizzera per i giornalisti provenienti da Germania, Benelux e Italia. «I viaggi per la stampa consentono ai rappresentanti dei media stranieri di toccare con mano l'avanzamento dei lavori e di comprendere meglio la politica dei trasporti svizzera. Inoltre, in occasione delle visite possono essere affrontati con l'aiuto di esperti della Confederazione anche altri temi, come le misure contro l'inquinamento fonico», sottolinea.

Tenere conto del contesto

«Il contatto con persone e culture diverse è uno degli aspetti più belli del mio lavoro. Per ottenere il risultato voluto, è inoltre necessario imparare a tenere conto del contesto: l'organizzazione di una conferenza internazionale con importanti esponenti del mondo politico ed economico non avviene nello stesso modo in Italia, Germania o Olanda!», evidenzia Doris Holzer. A questo si aggiunge «l'orgoglio di poter contribuire - attraverso il trasferimento del traffico merci pesante - a un progetto in cui mi riconosco, ovvero la protezione delle Alpi iscritta nella Costituzione».

Nel tempo libero, Doris Holzer si rilassa realizzando marionette, «un hobby che mi accompagna da tanto tempo e che non pone limiti alla creatività: quando comincio a costruirne una, non so assolutamente quale sarà il risultato finale. Ogni progetto è quindi sempre emozionante».

Ultima modifica 19.04.2016

Inizio pagina