Responsabile sezione Reporting sul clima e adattamento ai cambiamenti

Paul Filliger, responsabile sezione Reporting sul clima e adattamento ai cambiamenti

Paul Filliger

Kyoto, CO2 e molto altro ancora: da oltre due decenni Paul Filliger si occupa di vari aspetti della politica ambientale presso Amministrazione federale.  

Geografo specializzato in climatologia, Paul Filliger inizia a lavorare all'Ufficio federale dell'ambiente negli anni Ottanta, dopo gli studi universitari. La sua attenzione è attirata da un posto di lavoro presso la sezione per la protezione dell'aria che gli permette di occuparsi del tema trattato nel suo lavoro di diploma, ovvero gli agenti inquinanti.

La transizione dall'ambiente accademico a quello professionale è dunque ideale, anche se - precisa - «il lavoro in seno all'Amministrazione federale è molto più concreto. Inoltre, l'attività si svolge a stretto contatto con la politica». Per esempio, gli specialisti devono regolarmente fornire ai politici le indicazioni necessarie affinché questi possano prendere le decisioni migliori in materia di politica ambientale. Queste caratteristiche del suo lavoro sono valutate in modo positivo da Paul Filliger: «Il fatto di dover diventare un generalista dopo aver ricevuto una formazione specialistica rende il tutto ancora più stimolante. Si acquisisce infatti la capacità di avere una visione d'assieme e di sintetizzare i contenuti più importanti senza perdersi nei dettagli, assicurando un'informazione comunque corretta. Da questo punto di vista l'Amministrazione federale è certamente un'ottima scuola!».

Nel 2000 Paul Filliger cambia ambito tematico per dedicarsi al clima. Un percorso che lo ha condotto fino alla sua posizione attuale di responsabile della sezione "Reporting sul clima e adattamento ai cambiamenti". «Oggi mi occupo soprattutto di dati, in particolare quelli riguardanti le emissioni di CO2 della Svizzera», spiega. Ma non solo: Paul Filliger ha contatti regolari con l'ONU dell'ambito del protocollo di Kyoto, si occupa - in qualità di esperto - di valutare anche altri Paesi dal punto di vista delle emissioni di CO2 e accompagna l'evoluzione della legge sul CO2.  

L'iter professionale di Paul Filliger gli ha permesso di occuparsi di temi molto sentiti dall'opinione pubblica: «Oggigiorno sono disponibili su Internet tantissime informazioni concernenti le questioni climatiche; purtroppo talvolta esse sono scientificamente false o solo parzialmente corrette. Di conseguenza, far passare determinati messaggi - spesso in un dibattito molto emozionale - diventa sempre più difficile», sottolinea.

A questo si aggiunge un'altra grande sfida: «Il lavoro dell'Amministrazione federale, e quindi dei suoi collaboratori, permette di influenzare la politica climatica, per esempio attraverso le leggi. Questo è motivo d'orgoglio, ma implica una grande responsabilità: effettuare previsioni valide ed equilibrate per i prossimi 30-50 anni e proporre misure adeguate. Le future generazioni saranno i giudici della nostra politica climatica...».

 

Ultima modifica 19.04.2016

Inizio pagina