Women Back to Business: Il programma dal grande potenziale

di Sabina Marra, sostituta del responsabile del reparto Marketing del personale e salute, UFPER | 17.07.2019
   
Women back to Business

Rientrare nel mondo del lavoro dopo un periodo dedicato alla cura della famiglia non è sempre facile. L’Amministrazione federale sostiene il reinserimento lavorativo in modo attivo con il programma Women Back to Business.

Dal 2014 l’Amministrazione federale aderisce al programma Women Back to Business (WBB) dell’università di San Gallo. Il programma è pensato per aiutare le donne laureate a reinserirsi nel mondo del lavoro o a riposizionarsi professionalmente dopo una pausa presa per dedicarsi alla cura della famiglia. Le partecipanti ricevono una formazione qualificata nelle principali aree del management e vengono aiutate a fare il punto della propria situazione professionale e a pianificare la propria carriera. Il programma si conclude con il conseguimento del certificato di formazione continua CAS in management (WBB-HSG) dell’università di San Gallo.

Il programma sta dando buoni risultati, come dimostra un sondaggio condotto tra coloro che hanno terminato la formazione: tre quarti delle intervistate riescono a reinserirsi o a riposizionarsi – di questi, il 60% rientra nel mondo del lavoro subito dopo aver concluso il programma (da 1 a 6 mesi dopo). Tre quarti delle intervistate affermano che il programma WBB si è dimostrato molto utile o piuttosto utile ai fini del reinserimento o del cambiamento di posizione.

 

Un’ampia varietà di profili professionali

In qualità di azienda partner del programma, l’Amministrazione federale intende favorire il processo di reinserimento nel mondo del lavoro. A tal fine, sostiene i propri collaboratori nel conciliare vita lavorativa e privata, offrendo loro orari e forme di lavoro flessibili. Le partecipanti al programma hanno la possibilità di svolgere presso l’Amministrazione federale un praticantato che dura dai tre ai sei mesi e può essere svolto parallelamente al programma o al più tardi 12 mesi dopo la conclusione del percorso formativo. Il praticantato consente alle donne che intendono reinserirsi nel mondo del lavoro di conoscere l’attività quotidiana di uno dei sette dipartimenti, della Cancelleria federale, dei Servizi del Parlamento o dei tribunali e può essere svolto nei più svariati ambiti: dalla tossicologia e biologia, alla gestione della sicurezza e dei rischi, fino alla comunicazione online.

La stretta collaborazione con l’università e le partecipanti consente all’Amministrazione di allacciare contatti con potenziali candidate dai profili professionali e dai bagagli culturali più disparati, che provengono dai più svariati ambiti lavorativi e hanno completato percorsi formativi molto diversificati. Questa pluralità corrisponde alle esigenze dell’Amministrazione federale che, data l’enorme varietà dei compiti a suo carico, è continuamente alla ricerca di personale qualificato con una vasta gamma di esperienze e competenze.

 

 
https://www.stelle.admin.ch/content/stelle/it/home/im-fokus/geschichten-und-standpunkte/Womenbacktobusiness.html